Cardiologia Veterinaria

La cardiologia veterinaria è la disciplina che studia, diagnostica e cura le problematiche e le malattie legate al cuore e alla circolazione in cani, gatti e altre specie animali.

I nostri veterinari specialisti in cardiologia possono sottoporre il tuo Pet a una visita cardiologica per verificare lo stato di salute del suo cuore. È importante sottoporre anche cuccioli e gattini a una visita cardiologica per individuare eventuali malattie congenite su cui è bene intervenire prontamente per evitare complicazioni future.

Principali malattie cardiache in medicina veterinaria

Le patologie cardiache che cani e gatti possono sviluppare sono svariate, le più significative sono:

  • La degenerazione della valvola mitralica, che al battito cardiaco causa il rientro di una porzione di sangue nell’atrio sinistro del cuore portandolo alla progressiva dilatazione.
  • Le cardiomiopatie, che riducono l’efficienza del cuore e la sua capacità di pompare sangue nell’organismo.
  • Le aritmie, cioè un battito cardiaco irregolare. Possono insorgere anche a seguito di malattie non cardiache.
  • L’insufficienza cardiaca, caratterizzata da un accumulo di liquidi attorno al cuore, nei polmoni o nell’intestino e in alcuni casi una cattiva circolazione periferica.
  • L’endocardite infettiva, causata da batteri o funghi che lesionano i tessuti cardiaci.
  • La filaria, o filariosi cardiopolmonare, causata da un parassita contratto con le punture di insetti.

Razze canine predisposte a problemi cardiologici

Tutti i cani che hanno un’età avanzata hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiache, tuttavia alcune razze sono più predisposte:

  • Alano
  • Barbone
  • Bassotto
  • Beagle
  • Boxer
  • Cavalier King Charles Spaniel
  • Dobermann
  • Springer Spaniel
  • Terranova

Anche i cani che hanno una storia familiare caratterizzata da malattie cardiache possono avere una maggiore predisposizione.

Sintmi di problematiche cardiache in medicina veterinaria

Osservare alcuni sintomi nei nostri cani e gatti può aiutarci a individuare un’eventuale malattia cardiaca. I più importanti da tenere sotto controllo sono:

  • Aumento della frequenza respiratoria. Misuriamo il numero dei respiri del nostro cane mentre dorme: se sono vicini ai 30 al minuto il nostro cane potrebbe essere cardiopatico.
  • Respiro corto, tosse o mancanza di appetito possono indicare un’insufficienza cardiaca, soprattutto se il nostro Pet è anziano.

La visita cardiologica

È opportuno ricorrere alla visita cardiologica se sospettiamo che il nostro Pet abbia una malattia cardiaca ma anche per monitorare una patologia già accertata.

Durante la visita cardiologica viene auscultato il battito cardiaco, in modo da accertare eventuali soffi o aritmie; viene inoltre misurata la pressione arteriosa, sempre con metodi non invasivi. Viene anche monitorato il peso, che è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Esami comuni in cardiologia veterinaria

Ulteriori accertamenti possono essere prescritti a seguito della visita cardiologica per confermare una diagnosi o chiarire maggiormente il quadro clinico. Tra questi i più importanti sono:

  • L’ecocardiografia, tra gli esami più importanti perché permette di osservare l’anatomia e le dimensioni del cuore, la funzionalità dei ventricoli ed eventuale presenza di liquido nelle membrane di cuore e polmoni.
  • La radiografia toracica, che permette di osservare la forma del cuore e dei vasi sanguigni che irrorano i polmoni.
  • Gli esami del sangue, che possono evidenziare la presenza di particolari sostanze (come la troponina) che aumentano in caso di problemi cardiaci.
  • L’esame emocromocitometrico, che valuta le condizioni delle cellule ematiche (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) e rileva la presenza di infezioni o malattie come la leucemia o l’anemia. 
  • Altri esami ematici o delle urine possono aiutare a verificare eventuali altre patologie e a chiarire il quadro clinico.

Terapie cardiologiche in cardiologia veterinaria

Se il nostro Pet ha una malattia cardiologica dovrà seguire una terapia farmacologica, prescritta dal veterinario specialista e personalizzata sulle sue caratteristiche. In alcuni casi sarà necessario intervenire chirurgicamente.

È molto importante per un animale cardiopatico seguire un regime alimentare specifico, povero di sodio, ricco di acqua e integrato con minerali e vitamine. Anche l’attività fisica non dovrebbe mancare, di tipo non agonistico e commisurata alle sue effettive possibilità.

Summary
Cardiologia veterinaria
Article Name
Cardiologia veterinaria
Description
La cardiologia veterinaria è la disciplina che che si occupa delle malattie legate al cuore e alla circolazione in cani, gatti e altre specie animali. Scopri i sintomi e le terapie delle malattie cardiologiche veterinarie.
Author
Publisher Name
Clinica Veterinaria Borgarello
Publisher Logo

Richiedi il tuo appuntamento*

Per urgenze chiamaci subito al 337 200 200

* Utilizza questo modulo solo per richiedere un appuntamento. Per altre informazioni contatta le nostre sedi. Grazie per la tua collaborazione.